Obiettivi dell’associazione italiana psicologia estetica

 

 

L’Associazione Italiana di Psicologia Estetica (AIPE) si propone le seguenti finalità:

1) approfondire gli aspetti cognitivi, emozionali e bio-psico-sociali della bellezza e del benessere, mettendo in rilievo l’importanza delle dinamiche sensoriali, percettive e sociali del giudizio estetico.

2) integrare la ricerca delle componenti umanistiche e scientifiche dell’estetica, favorendo la definizione della psicologia estetica come disciplina nelle aree tipiche di applicazione (moda, cosmesi, medicina, arte, architettura, psicologia, comunicazione, etc.).

3) segnalare i benefici individuali e sociali dell’esperienza estetica sotto forma di benessere soggettivo e di maggiore armonia sociale.

4) mettere in rilievo l’importanza degli aspetti comunicativi e relazionali di ogni esperienza estetica.

5) favorire, attraverso il “fare bellezza”, l’autostima e la creatività di ogni singolo individuo.

6) verificare l’impatto sociale, la sostenibilità e/o l’imitabilità dei modelli estetici.

7) formare e valorizzare la professionalità di chi si occupa di estetica, favorendo percorsi di studio aventi per oggetto una maggiore diffusione delle competenze necessarie alla promozione di una estetica creativa e consapevole.

8) valorizzare la pluralità degli approcci teorici e metodologici alla percezione estetica (psicologia, filosofia, neurobiologia) attraverso la collaborazione multidisciplinare con organismi e associazioni di ricerca e studio affini, anche se di scuole e orientamenti diversi.

9) promuovere la diffusione della psicologia estetica tramite congressi, conferenze, pubblicazione di articoli, libri, riviste, tesi di laurea e diffusione di materiale scientifico, tecnico, culturale e didattico, su supporto cartaceo, audiovisivo e informatico.

10) realizzare eventi, manifestazioni, corsi di specializzazione, seminari, master, (anche con programmi annuali di attività formativa ECM, anche on-line attraverso internet), nella logica della formazione continua in Psicologia estetica.

DIVENTA SOCIO

All’Associazione Italiana di Psicologia Estetica possono iscriversi quanti, avendo frequentato i seminari formativi  e condividendo gli scopi dell’associazione, svolgono attività di tipo professionale nella quale risulti riconoscibile una significativa componente di studio, ricerca ed eccellenza nel campo estetico.

I soci si distinguono in

  1. a) Soci Ordinari: coloro che svolgono mansioni operative, siano esse a carattere volontario o professionale, in seno all’associazione. Sono ammessi i laureati orientati a un percorso di formazione e di professionalizzazione nel campo della Psicologia Estetica.
  2. b) Soci onorari: possono essere accolti come soci “Soci onorari” personalità italiane e internazionali che abbiano dato particolari contributi allo sviluppo del mondo della bellezza e del benessere e che si siano particolarmente distinti per studi e azioni di rilevante significato rispetto ai fini culturali e istituzionali dell’Associazione stessa.
  3. c) Soci aderenti: sono gli studenti non ancora laureati e/o le persone che svolgono attività professionale nel campo della bellezza e del benessere psicofisico.