Corso di perfezionamento in psicologia estetica
per medici, psicologi e psicoterapeuti.

                  
 OBIETTIVI FORMATIVI

L’obiettivo formativo del corso PEA è l’acquisizione da parte dei partecipanti di conoscenze, metodi, competenze e strumenti teorico-pratici finalizzati all’attività di sostegno e di assistenza psicologica, allo scopo di formare psicologi e medici competenti in modo specifico nella cura del disagio psicologico in ambito estetico e cosmetico.

 REQUISITI DI ACCESSO

Il corso è riservato ai professionisti della salute e del benessere (psicologi, psicoterapeuti, medici), che intendono approfondire le tematiche psicobiologiche e sociali dietro ogni bisogno/desiderio di bellezza. Potranno essere ammessi anche i possessori di laurea o laurea magistrale in altre discipline che riguardano salute, bellezza e benessere previa valutazione della direzione del corso.

Alla domanda di iscrizione  occorre allegare:

1) Curriculum vitae con le indicazioni sulla laurea conseguita

2) Copia di un documento di identità

I dati forniti saranno trattati solo per le finalità connesse e strumentali al corso e all’eventuale gestione del rapporto con l’associazione e nel rispetto delle disposizioni vigenti. A conclusione del corso agli iscritti in regola con la frequenza, previa verifica finale verrà rilasciato un certificato finale di perfezionamento in psicologia estetica analitica.

DIREZIONE DIDATTICA 

Il corso è diretto dal Dott. Giuseppe Polipo: medico estetico, psicoterapeuta, presidente dell’Associazione Italiana Psicologia Estetica.

 

PROGRAMMA DIDATTICO DEL CORSO AIPE DI PERFEZIONAMENTO IN PSICOLOGIA ESTETICA

PSICOLOGIA ESTETICA GENERALE
– Psicologia estetica: definizione, metodi, orientamenti
– L’organizzazione del sistema percettivo nell’esperienza estetica
– Istinti, bisogni, emozioni e motivazioni: il lato inconscio della bellezza
– Estetica e circuiti cerebrali della gratificazione
– Il giudizio estetico: nascita di un paradigma
– Etnoantropologia del bello
– La dimensione emozionale e relazionale dell’estetica
– Psicologia delle forme e dei colori
 
PSICOLOGIA DERMOCOSMETICA
– Pelle e psiche: due gemelli separati alla nascita
– Io-pelle: identità cutanea e identificazione psichica
– La pelle luogo del desiderio: differenziazione e richiamo sessuale
– Il contatto pelle a pelle: relazione e cura
– La pelle come organo di comunicazione
– Quando la pelle comunica il disagio: gli inestetismi cutanei
– Dalla pelle dermatologica all’io-pelle
– Inquadramento psicologico dei problemi dermoestetici

 

I SEGRETI DEL VOLTO IN ESTETICA
– Come si legge un volto in estetica?
– Metoposcopia, fisiognomica, prosopomanzia, pareidolia o psicologia estetica?
– Cosa guarda il nostro inconscio in un volto?
– Le maschere cosmetiche: i giocattoli dell’Io
– Cosmesi: armonizzazione o trucco?
 
COMUNICARE BELLEZZA
– I vincoli biologici e sociali del comportamento estetico
– I modelli di comunicazione in ambito estetico
– Ascolto attivo e passivo a confronto
– La comunicazione verbale in estetica: magia e limiti della parola
– Competenti o confidenti? Sociologia dell’apparenza
– Il rapporto operatore estetico-paziente:  gestire bisogni, aspettative di bellezza
– Perché il cliente/paziente si lamenta?
– Gli errori di comunicazione più comuni in ambito estetico
– Nodi e limiti della comunicazione in estetica
– Comunicare bellezza in modo congruo, effettivo ed efficace
– L’intelligenza estetica: l’arte di essere, mostrarsi, risplendere
 

PSICOLOGIA DELL’ATTRAZIONE

– il rapporto tra estetica e attrazione fisica
– L’attrazione è una scelta?
– I due volti dell’attrazione: coazione e inibizione
– Quoziente attrattivo e valore s/r
– La pelle luogo del desiderio e del richiamo sessuale
– Dalle pulsioni alle relazioni: animus e anima
– Biochimica del desiderio: seduttivi o seducenti?
– La bellezza che non emoziona è sempre bellezza?
– Il sorriso di eros: benessere, vitalità, istocompatibilità

AMMALARSI DI BELLEZZA

– Estetica e disagio psicologico: quando bellezza non fa rima con benessere
– Il corpo come sintomo
– Ammalarsi di bellezza: la colpa di non essere fisicamente come si vorrebbe
– Psicoaging: quando la mente invecchia prima del corpo
– Psicobiologia dei disturbi dell’immagine corporea
– L’immagine corporea al tempo della chirurgia estetica
– Dio ti ha dato una faccia e tu te ne fai un’altra? L’ossessione antiage
– Dalla sindrome della bellezza fantasma alla morfomania: psicopatologie e comportamenti disfunzionali in ambito estetico
– Inquadramento della relazione di auto psicologico in ambito estetico (metodo, semeiotica, strumenti operativi
– L’approccio al paziente di medicina/chirurgia estetica
– Semeiotica e metodi per la valutazione psicologica del paziente/cliente in ambito estetico
– Strumenti operativi e metodi della psicologia estetica: l’estetogramma
– Esame e discussione di un caso pratico.
 

ISCRIZIONE AL CORSO E  MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE 

Il corso di perfezionamento in psicologia estetica si svolge in modalità e-learning su piattaforma Zoom  e il numero massimo di partecipanti  è di 15 per ogni webinar. 

La domanda di ammissione va inviata all’indirizzo email della segreteria dell’associazione: aipe@psicologiaestetica.org allegando il curriculum vitae con le indicazioni sulla laurea conseguita.

Il corso della partecipazione al corso di perfezionamento in psicologia estetica è di 150 euro per ogni corso modulare diviso in 4 webinar. 

Alla fine della partecipazione a tutti i singoli corsi, dopo una verifica finale e la discussione di  di un elaborato scritto riguardante un argomento di psicologia estetica, verrà rilasciato a psicologi e medici un certificato AIPE di perfezionamento in psicologia estetica.

Chi, per impegni o motivi personali, non dovesse riuscire a partecipare a qualche webinar potrà riascoltare l’audiolezione persa nei giorni successivi, nell’area riservata del sito. 


Per + info e iscrizioni, contattaci.